ACCESSO ABBONATI

Politica ottobre 2018

Consiglio comunale:

finale a sorpresa!

di Luigi Demola

Giovedì 11 ottobre si è tenuta, in sala consiliare, una seduta monote­matica del Consiglio comunale di Cisternino sul servizio di raccolta rifiuti, richiesto dalle minoranze per affrontare la situazione compli­cata. La prima fase si è incentrata principalmente sul dibattito riferito alla travagliata storia della gara d’appalto della primavera 2016, che oggi regola il servizio gestito dalla Gial Plast, partito dal 1° settem­bre di quest’anno.

C’è stato un acceso dibattito tra la maggioranza e l’opposizione seguito da un nutrito numero di cittadini; oltre 50 i presenti in sala, oltre a tutti gli spettatori in diretta streaming da casa. Sin da subito è emerso come l’unica soluzione che potrebbe portare a una risoluzione dell’emergenza sia l’estensione del servizio di raccol­ta “porta a porta” su tutto il terri­torio. Sono sta­ti forniti alcuni dati sul possibile aumento del co­sto del servizio e dei limiti imposti dalla legge circa la modifica del capitolato d’ap­palto. È emerso dal dibattimento che oggi sono le utenze situa­te nell’agro ad avere i maggiori problemi, trovan­dosi senza il se­vizio di raccolta “porta a porta” a cui va sommata la riduzione im­portante dei cassonetti stradali. I 130 cassonetti stradali sono infatti puntualmente aggrediti da chi avrebbe diritto a conferire, ma anche da utenti serviti dal “porta a porta”, da alcuni gestori di attività com­merciali e utenti residenti nei comuni limitrofi o poco volenterosi nel differenziare.

I rifiuti finiscono quindi in maniera indiscriminata nei cassonetti, con un volume assolutamente superiore a quanto questi potrebbero contenere, e quindi vengono abbandonati nelle vicinanze del cassonetto o sul ciglio della strada. Da giorni sono partiti serra­ti controlli da parte della Polizia Locale, al fine di individuare chi conferisce in maniera non corretta. Non

Leggi tutto sul numero di Porta Grande in edicola ad ottobre 2018

Condividi su:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn